News

Il progetto Kunstgreb

Schermata 10-2456960 alle 11.26.57Arti performative e imprese: un connubio che nel nord Europa si trova ad uno stato di maturazione più avanzato rispetto all’Europa mediterranea, dove ancora si avverte un forte bisogno di buone pratiche cui fare riferimento. Il gruppo di lavoro del Consorzio Marche Spettacolo ha scovato nella rete il progetto Kunstgreb, cofinanziato in Danimarca dai Fondi Strutturali nel ciclo 2007-2013 per l’attivazione, da parte di artisti appartenenti a varie discipline, di interventi di innovazione all’interno di imprese (63 interventi in 53 imprese).

Continua a leggere

Le Marche: una "smart and creative diversification area"

imgres

E’ così che definisce la nostra regione lo studio KIT del Programma Europeo di ricerca ESPON, ovvero come un’area contraddistinta da grandi potenzialità, grazie ad un capitale umano di qualità e ad un dinamico e creativo tessuto imprenditoriale distribuito omogeneamente su tutto il territorio regionale. Venendo al settore specifico del progetto S.IN.C., prendiamo in considerazione il rapporto Unioncamere-Symbola 2013, che analizza dal punto di vista economico e occupazionale il sistema culturale italiano, con una particolare attenzione al caso marchigiano.

Continua a leggere

Il lavoro nel settore culturale e creativo

Schermata 10-2456954 alle 16.10.28Chi sono i lavoratori del settore culturale e creativo in Italia? E nelle Marche? Il rapporto Eurostat-2009 mette in evidenza come, generalmente, le caratteristiche dei lavoratori ivi occupati risultano essere di qualità elevata. In tutti i paesi dell’UE27, la percentuale di persone che ha conseguito la laurea o un titolo di studio superiore tra gli occupati del settore culturale è molto più alta rispetto al totale, con una differenza a livello di UE27 addirittura del 24%.

Continua a leggere

Creative Clash

Quale può essere il ruolo degli artisti nella società della conoscenza? E quale il contributo dell’arte ai processi di innovazione delle imprese? Non siamo gli unici ad essersi posti queste domande, anzi sono già numerosi gli studi e le sperimentazioni sul tema, in tutta Europa. Degli spunti davvero interessanti ci sono venuti dal progetto Creative Clash.

Continua a leggere