News Imprese

Asse 1 progetto S.IN.C.: al via la call!

newA conclusione di un intenso periodo di ricerca e progettazione, il Consorzio Marche Spettacolo ha pubblicato l’invito a presentare proposte per la realizzazione di interventi artistici all’interno delle imprese, a valere sull’asse 1 del progetto di distretto culturale evoluto S.IN.C.!

Continua a leggere

Seminario di approfondimento progetto S.IN.C. (asse 1 "imprese")

logo-cmsUn appuntamento importante nell’agenda dei Consorziati: venerdì 20 marzo, alle ore 14.30, nella Sala Ricci del Palazzo del Consiglio Regionale (Ancona), si terrà il seminario di approfondimento di S.IN.C. – Spettacolo Innovazione Creatività, focalizzato sull’asse 1 del progetto. Si tratta di un incontro pensato per mettere in contatto i soci del Consorzio Marche Spettacolo con i referenti delle imprese marchigiane aderenti all’iniziativa, al fine di favorire la reciproca conoscenza e la creazione di relazioni propedeutiche alla successiva fase del progetto, ovvero quella della realizzazione degli interventi artistici all’interno delle imprese.

Continua a leggere

Fronteggiare l'imprevisto

DOC040Per quale motivo un’organizzazione for profit decide di contaminare il proprio business con l’arte? Ci è sembrata particolarmente interessante la testimonianza, raccolta da Art for Business, dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Editalia, Marco De Guzzis, che trascriviamo integralmente:

Continua a leggere

Quando le imprese incontrano la creatività: Business Meets Art a Udine

downloadDal 28 al 30 gennaio, Udine ospita la terza edizione di Business Meets Art, il festival del matching tra arte e impresa che offre agli operatori del terzo settore ed agli imprenditori una serie di strumenti per creare sinergie innovative e fare network.
Tra workshop e approfondimenti, il festival affronta da un punto di vista pratico e operativo diverse tematiche, tra cui le possibilità di collaborazione fra arte e impresa, nella convinzione che è proprio dalla sperimentazione tra management e arte che nascono processi innovativi per l’impresa. Continua a leggere

Misurare la creatività

15621_GREAT_PC_CREATIVITY.inddIl Department of Culture Media & Sport inglese ha pubblicato di recente un report statistico sull’impatto delle professioni culturali e creative non solo nell’ambito delle creative industries, ma anche nei settori più tradizionali che si avvalgono dei professionisti delle idee per stimolare l’innovazione.
Secondo tale report, la “creative economy“, ovvero il risultato di questi settori, ha mostrato un superiore livello di attrattività nel biennio 2011-12 rispetto alla media del resto dell’economia del territorio britannico. Continua a leggere

Intervista a tre

images1Quale può essere, oggi, il reciproco scambio tra mondo delle arti e della cultura e mondo delle imprese? Abbiamo affidato al web questa domanda e siamo incappati in una interessantissima intervista a tre, in cui due professionisti del fund raising – Massimo Coen Cagli e Marianna Martinoni – dialogano con l’esperta in economia della cultura e dottore commercialista, Irene Sanesi. ll senso è questo: se è vero che il tempo della sponsorizzazione comunemente intesa (quella legata al grande evento, per intenderci) è giunto al termine, in quanto non si addice più al modo di fruire la cultura da parte del pubblico, a cosa può essere legato il futuro dello scambio tra imprese e cultura?

Continua a leggere

Teatro e Sicurezza sul lavoro

legge-626-mondo_-del_-lavoroOffrire servizi alle aziende in ambiti di formazione e comunicazione utilizzando l’arte e la tecnica teatrale: è quello che fa Te. D. Teatro D’impresa, realtà di Lastra a Signa (FI) che usa la metodologia e gli esercizi di training teatrale per formare e consentire alle persone di razionalizzare e trasferire l’esperienza acquisita nel contesto lavorativo. Un esempio è rappresentato dal progetto “SicuraMente siamo tutti attori della Sicurezza”, svoltosi nel 2012 nella sede di un noto gruppo industriale e rivolto a tutte le risorse direttamente coinvolte in azienda sul tema della Sicurezza. Il progetto, a cui hanno preso parte anche rappresentanti della Dirigenza e di Organizzazioni Sindacali, si è avvalso di un format interattivo, che ha permesso di raccontare la cultura della Sicurezza in azienda e ha favorito nei partecipanti la riflessione e l’elaborazione di proposte in un’ottica di responsabilizzazione individuale.  Continua a leggere

La creatività come motore di sviluppo: la Fondazione Ermanno Casoli

Schermata 12-2457008 alle 16.52.35

Alla base delle attività promosse dalla Fondazione Ermanno Casoli c’è la convinzione che l’arte contemporanea, in quanto attivatrice di pensiero, contribuisca a rompere i paradigmi tradizionali del sapere comune, permettendo alle persone che si avvicinano ad essa di prendere confidenza con uno stato mentale ed emotivo che porta al manifestarsi di una possibilità inattesa. Questo rende l’arte lo strumento più adatto per creare contesti esperienziali aperti e innovativi. La Fondazione promuove progetti che contaminano arte e organizzazioni aziendali affinché si possano innescare originali processi di innovazione rafforzando la creatività e la coesione sociale. Tutte le attività promosse dalla Fondazione trovano in Elica l’incubatore in cui sperimentarne i risultati, affinché possano poi essere applicate in altri contesti.

Continua a leggere

L’impresa si racconta: il Corporate Storytelling

wheelIl concetto di storytelling si è sviluppato a partire dagli anni Novanta negli USA, ma riguarda una tecnica molto antica, che trae le sue origini dalla narratologia. Il narrative turn che ha caratterizzato questi anni ha portato ad un rinnovato interesse verso la narrazione, perché attraverso essa è possibile farsi ascoltare, incantare, terrorizzare, emozionare…ma, soprattutto, farsi ricordare. Il Corporate Storytelling nasce quindi in un contesto caratterizzato da overload informativo, nasce per fare la differenza, per far sentire la propria voce. Le storie organizzative sono un prodotto complesso e vario, per questo si suddividono in tre ambiti diversi a seconda del punto di vista impiegato (individuale, strategico, di consumo):

Continua a leggere