Teatro e Sicurezza sul lavoro

legge-626-mondo_-del_-lavoroOffrire servizi alle aziende in ambiti di formazione e comunicazione utilizzando l’arte e la tecnica teatrale: è quello che fa Te. D. Teatro D’impresa, realtà di Lastra a Signa (FI) che usa la metodologia e gli esercizi di training teatrale per formare e consentire alle persone di razionalizzare e trasferire l’esperienza acquisita nel contesto lavorativo. Un esempio è rappresentato dal progetto “SicuraMente siamo tutti attori della Sicurezza”, svoltosi nel 2012 nella sede di un noto gruppo industriale e rivolto a tutte le risorse direttamente coinvolte in azienda sul tema della Sicurezza. Il progetto, a cui hanno preso parte anche rappresentanti della Dirigenza e di Organizzazioni Sindacali, si è avvalso di un format interattivo, che ha permesso di raccontare la cultura della Sicurezza in azienda e ha favorito nei partecipanti la riflessione e l’elaborazione di proposte in un’ottica di responsabilizzazione individuale. 

Infatti lo spettacolo, scritto ad hoc, è stato strutturato ispirandosi alla sceneggiatura del noto film “Sliding Doors”, quindi al concetto che cambiando un’azione o un comportamento, cambia la storia. Dunque il format ha stimolato un’interazione con il pubblico che ha dato suggerimenti in merito ai comportamenti più efficaci da mettere in atto per ottimizzare le conseguenze nel rapporto “causa-effetto” delle singole azioni.

Lo speciale format è stato utile per:

  • comunicare con una modalità più emozionale e coinvolgente il tema della Sicurezza in azienda;
  • motivare i partecipanti ad affrontare il tema della Sicurezza e la sua comunicazione con un atteggiamento più proattivo;
  • stimolare i partecipanti a una riflessione sulla cultura della Sicurezza per riuscire a indurre comportamenti più funzionali e sicuri per se stessi e per l’azienda.

Il copione dello spettacolo è stato scritto dopo aver individuato i temi da focalizzare insieme ai responsabili dell’azienda, in particolare insieme al HR Manager e al Responsabile del Servizio Prevenzione/Protezione (RSPP).  Dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie anche attraverso interviste per l’individuazione degli aneddoti più significativi che potessero “dipingere” i vissuti sia dal punto di vista comportamentale sia organizzativo, il copione è stato strutturato in modo tale da poter essere interrotto durante la rappresentazione e poi nuovamente rappresentato dagli attori (esperti d’improvvisazione teatrale) sulla base dei suggerimenti e delle modifiche che i partecipanti/spettatori hanno proposto.
Immediatamente dopo lo spettacolo, appositi de-briefing e gruppi di lavoro – formati dagli stessi spettatori – hanno permesso la discussione e la verifica delle soluzioni suggerite, soprattutto le più utili da adottare per migliorare la Sicurezza e la responsabilità di ognuno.