La creatività come motore di sviluppo: la Fondazione Ermanno Casoli

Schermata 12-2457008 alle 16.52.35

Alla base delle attività promosse dalla Fondazione Ermanno Casoli c’è la convinzione che l’arte contemporanea, in quanto attivatrice di pensiero, contribuisca a rompere i paradigmi tradizionali del sapere comune, permettendo alle persone che si avvicinano ad essa di prendere confidenza con uno stato mentale ed emotivo che porta al manifestarsi di una possibilità inattesa. Questo rende l’arte lo strumento più adatto per creare contesti esperienziali aperti e innovativi. La Fondazione promuove progetti che contaminano arte e organizzazioni aziendali affinché si possano innescare originali processi di innovazione rafforzando la creatività e la coesione sociale. Tutte le attività promosse dalla Fondazione trovano in Elica l’incubatore in cui sperimentarne i risultati, affinché possano poi essere applicate in altri contesti.

La Fondazione Ermanno Casoli ha messo a punto una nuova modalità di interazione tra arte e industria che introduce l’arte contemporanea nel vivo dei sistemi produttivi. Gli artisti vengono invitati a confrontarsi con i processi creativi che precedono la realizzazione di un oggetto industriale, condividendo con designer, ingegneri, persone del marketing e operai specializzati un percorso progettuale rivolto a scoprire nuovi linguaggi e inesplorate metodologie di lavoro.
L’intervento dell’artista, infatti, non è diretto alla creazione di un nuovo prodotto, ma alla conduzione di una innovazione metodologica da cui potrebbero scaturire, a seconda delle interazioni e dei contesti, nuovi prodotti, nuove procedure o originali campagne di comunicazione.

Ti interessa saperne di più? Visita il sito della Fondazione Ermanno Casoli o leggi il “manifesto ufficiale” della Fondazione!