Storytelling creativo

Limgresa creatività è un fattore sempre più determinante nel motivare o nel contribuire alla costruzione di una mappa esplorativa e cognitiva di un luogo, un’impresa, un prodotto o un servizio. Il rapporto tra innovazione, creatività e cultura appare destinato a farsi ancora più stringente e vincente, soprattutto se una tale relazione possono emergere soluzioni in grado di soddisfare i bisogni di approfondimento e di “orientamento” nei confronti delle storie dei luoghi, delle imprese e dei loro prodotti.

Ad esempio, lo storytelling (tecnica creativa di promozione del brand e/o dei prodotti aziendali basata sul format narrativo) e gli open data (contenuti aperti che democratizzano i processi di conoscenza) attualmente sono alcuni tra i veicoli innovativi più utili per orientarsi e legare in modo efficace creatività, cultura e turismo. Storytelling ed open data, uniti all’evocazione iconica dei visual (realizzazione delle presentazioni narrative), si mostrano, oggi, come le strade più praticabili per un allineamento strategico delle possibilità culturali e turistiche italiane! Alcuni esempi felici:

Associazione Culturale Amici della Lana: storytelling che, partendo dall’area industriale del biellese, vuole creare un nuovo formato di promozione della produzione della lana (“la via della lana”), applicabile ed estendibile anche ad altre zone d’Italia;

– Netizenlab: il laboratorio di storytelling digitale del Rione Sanità è un percorso di formazione al giornalismo civico:  non solo punta sull’abilità nel “raccontare notizie”, ma anche sulle azioni volte a contribuire e a partecipare attivamente alla propria comunità;

– Tour it better: format innovativo che svelerà “pezzetti” di Italia giorno dopo giorno, mediante l’invito diretto agli storytellers italiani chiamati a condividere il proprio sguardo sul paese.